Il ritorno del vinile

Sembra incredibile, ma in piena era digitale, stiamo assistendo al ritorno di un supporto musicale dato per morto diverse volte: il vinile.

Si il caro vecchio LP che a dispetto di cd, itunes, spotify e quant’altro, torna nelle statistiche di vendita con aumenti a doppia cifra.

A crescere è il mercato del nuovo, specialmente in ambito rock, con artisti che pubblicano anche in lp i propri lavori, e statistiche di vendita che parlano di un aumento del 30% nel 2016 rispetto all’anno precedente

Anche il mercato dell’usato riscuote molto successo, non a caso uno dei prodotti più cercati e venduti su eBay è proprio il disco in vinile.

In realtà il vinile non è mai scomparso, relegato in un angolo, amato dai fan del metal ha resistito fino ad oggi aspettando che il suo più diretto rivale, il cd entrasse in crisi. Si perchè a pensarci bene il cd oltre al vinile, aveva preso il posto della musicassetta ed oggi la musica in mobilità è declinata in mp3 e streaming. L’ascolto in casa quindi può riappropriarsi dei riti e dei ritmi di un tempo.

Ritorno al passato dunque, con un ascolto che si fa meno portatile e più privato, ma spiegare a mia figlia di 9 anni il fascino di un Lp non è stato semplice: incredula quando le ho detto che una volta gli mp3 non esistevano, non riusciva a capire perchè ascoltando il disco si sentivano degli strani crepitii.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi